Focus gallerie spazi indipendenti e centri culturali . intervista a Yari Miele / MARS

Tracciando la mappa di una costellazione in continuo divenire, Cerchio magazine intraprende un viaggio nel mondo delle gallerie, spazi indipendenti e centri culturali con una serie di brevi interviste ai direttori delle realtà orientate alla promozione delle nuove tendenze dell’arte contemporanea.

Oggi incontriamo Yari Miele, attualmente nel direttivo di Mars insieme a Lorenza Boisi, Nicola Genovese e Lucia Leuci.

 

Mi descrivi Mars in poche parole?

È lo spazio indipendente gestito da artisti per artisti in cui l’aspetto più importante è l’interazione artistica piuttosto che lo spazio espositivo.

In che modo scegliete quali progetti ospitare?

Semplicemente in base a lavori che ci sembrano più originali ed interessanti di altri.

Nelle vesti di direttore artistico di Mars, hai incontrato difficoltà nel rapportarti con artisti, curatori e giornalisti?

Assolutamente no.

Molti rilevano la mancanza di un pubblico che non sia solo di “addetti ai lavori”. Chi sono i fruitori dei progetti da voi ospitati?

Abbiamo un pubblico eterogeneo che cambia in continuazione, dai classici galleristi, curatori, collezionisti ecc. al curioso vicino di casa che si mescola in perfetta sintonia con il pubblico marsiano.

Come coniughi la tua attività artistica con l’esperienza da direttore artistico?

La mia attività artistica procede autonomamente e indipendente da Mars, dove invece le scelte progettuali sono in simbiosi con gli altri direttori.

Mostre in corso?

The Human Behaviour, una scultura di Davide Allieri, un video performance di Filippo Berta e un light box di Roberto Amoroso.

Progetti per il futuro?

Il 7 maggio per un mese, sarà ospitato un progetto curato da Nicola Genovese con il sostegno di Pro Helvetia “La doppia assenza”, una mostra in cui si confronteranno lavori inediti di artisti svizzeri. Una scultura di Oppy De Bernardo, una performance di Georgette Maag, una stampa di Aldo Mozzini e una fotografia di Sabine Troendle.
L’11 giugno sarà la volta di un gruppo di giovani artisti che lavorano principalmente con il video: Marcello Tedesco, Maurizio Candeloro, Marzia Moretti e Devis Venturelli.

Info:

Mars (Milan Artist Run Space)
via G. Guinizelli 6, Milano
mars.mailto@gmail.com
http://www.marsmilano.com

 

TETRIS (Michele Bazzana, Tiziano Martini, Patrick Tabarelli)

TETRIS (Michele Bazzana, Tiziano Martini, Patrick Tabarelli)

RE: (Lia Cecchin, Marco Lampis, Marco Strappato)

RE: (Lia Cecchin, Marco Lampis, Marco Strappato)

THE HUMAN BEHAVIOUR (Davide Allieri, Roberto Amoroso, Filippo Berta)

THE HUMAN BEHAVIOUR (Davide Allieri, Roberto Amoroso, Filippo Berta)

TRIGGER PARTY (Rudy Cremonini,  Andrea Magnani,  Eugenia Vanni)

TRIGGER PARTY (Rudy Cremonini, Andrea Magnani, Eugenia Vanni)

UN DUE TRE... STELLA (Carla Accardi, Corrado Levi, Gilberto Zorio)

UN DUE TRE… STELLA (Carla Accardi, Corrado Levi, Gilberto Zorio)

Annunci